Lo sguardo sopra lo stagno

Ancora una volta gli psicologi identificano i coach, e non solo, come i loro mulini a vento

In un tempo di crisi anche gli oceani più blu rischiano di sembrarci degli acquitrini stagnanti. In queste afose settimane estate, forse per la profonda crisi che attanaglia tutte le professioni, forse per la paura di cosa ci potrà attendere al ritorno dalla pausa estiva (non per tutti si può parlare di vacanze), forse per la scarsa capacità di alzare lo sguardo sul mare infinito di possibilità che pure questo mercato anchilosato ci riserverebbe, la controversia psicologi e coach ha vissuto nuovi fotogrammi di uno stucchevole lungometraggio.

Per leggere gratuitamente l’articolo sulla rivista CoachMag clicca qui

Buona pausa estiva!

This entry was posted in NEWS and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.